Dicono di noi

FastucUP: la nuova start up innovativa che esplora e valorizza i prodotti biologici siciliani

 – Leggi l’articolo originale su newsicily.it

Intervista all’Amministratore Unico: Mariangela Galante

FastucUp è una nuova Startup innovativa, sorta all’inizio di quest anno, a Caltanissetta, che tramite una piattaforma digitale permetterà la compravendita di pistacchio siciliano, e di altri prodotti biologici, specialmente del territorio nisseno.

La redazione di NewSicily ha incontrato il CEO di FastucUp: Mariangela Galante, per un’intervista che siamo lieti di pubblicare.

  • Come è nata l’idea che ha dato origine a FastucUp?

L’idea nasce da una chiacchierata sul Tower Bridge a Londra, qualche anno fa; l’idea è stata poi perfezionata a Roma, e successivamente ha preso realmente piede nell’entroterra siculo, a Caltanissetta.
È un’iniziativa che nasce dalla grande sintonia dei tre soci, dalla voglia di rivalsa di due siciliani, e dalla voglia di sfida di un romano, ormai siciliano d’adozione.

  • FastucUp ha il primario obiettivo di facilitare l’incontro tra produttore, e consumatore di prodotti biologici locali, tramite un’apposita piattaforma digitale, indirizzando così l’utenza verso un consumo di prodotti biologici a Km 0. Quali sono i vostri punti di forza?

I punti di forza della nostra startup li riassumerei così:

    • team coeso, e con specifiche competenze trasversali unite a know how specialistico;
    • presenza in staff di due nisseni che conoscono molto bene il loro territorio con i propri pregi e difetti, nonchè i vantaggi e gli svantaggi;
    • presenza in staff di un produttore locale: Francesco Riggi, co-proprietario dell’azienda agricola La Fastuchera.

pistacchio

 

  • Oltre a te, che ricopri il ruolo di amministratore unico, quali sono le altre risorse umane coinvolte nel progetto di FastucUp, e di cosa si occupano?

I miei soci sono Francesco e Flavio. Francesco, siciliano come me, è dottore in Informatica e, attualmente, Responsabile IT per una nota azienda italiana dal 2013; si occupa di progettazione, gestione e assistenza di sistemi informatici e sviluppo web/software. Definisce e coordina l’area “Information and Technology”, ogni codice della piattaforma FastucUP è affar suo.

Flavio, romano, è il nostro Business Strategist. Ha un’esperienza ventennale come CEO, abbraccia oggi più progetti, e ne segue lo sviluppo, dalla costituzione al debutto sul mercato. Giornalista professionista, ha assunto vari incarichi di responsabilità in diverse redazioni giornalistiche e radiofoniche.

Chiaramente, oltre ai soci, attorno a FastucUP orbitano già diversi collaboratori a vario titolo, dalla grafica all’ufficio stampa.

  • In FastucUP si parla di moderni processi produttivi. Ci spieghi cosa significa?

Dalle competenze specifiche di cui è dotato il nostro team, nasce l’idea della piena applicazione della tecnologia alla filiera alimentare, sperimentando quindi anche moderni processi produttivi.
Questo significa che, in tale contesto, ogni attore è a conoscenza delle esigenze del successivo anello produttivo, consentendo così una ottimale gestione dei processi (produzione, ordini, spedizione).
E anche da un punto di vista economico, sarà più conveniente per tutti.

  • Quali saranno i prossimi step?

Sicuramente il prossimo step più importante sarà l’avvio della raccolta crowdfunding che avverrà a inizio estate.
Ideare un progetto e costituire la società dal notaio è un conto, presentarlo al meglio, convincere gli investitori, avere del capitale e decollare è tutt’altro conto.

Nicola Scardina

 – Leggi l’articolo originale su newsicily.it

Torna alla lista

Articoli correlati